FOCUS MARE

Genova tra due orizzonti, e davanti agli occhi c’è il mare. Lo osserviamo dall’alto, a passeggio per uno dei sentieri del Parco del Beigua. Oppure di sbieco, una piccola striscia blu in mezzo agli alti edifici della città. Comodamente sdraiati al sole della spiaggia di Sori, a passeggio sul lungomare di Nervi oppure al vento sopra uno dei traghetti che ci accompagnano lungo la costa del Genovesato.

Il Territorio

Il territorio costiero che fa parte del STL comprende a ponente di Genova i comuni di Cogoleto e Arenzano e a levante i comuni di Bogliasco, Sori e Pieve Ligure. I cinque comuni costieri hanno un’estensione territoriale di circa 80 chilometri quadrati e superano i 32.000 abitanti, di cui 20.000 solo nei comuni di Cogoleto ed Arenzano.

La via Aurelia che li collega scorre lungo il mare ed offre ad ogni curva scorci panoramici mozzafiato tra piccole spiagge e scogliere impervie. La vicinanza al capoluogo è tale da far pensare ad un continuum tra città e costa. Un servizio turistico di battelli collega in primavera ed estate il Porto Antico di Genova ad alcune delle località costiere.

A Ponente

A Pegli, quartiere residenziale del ponente genovese, meritano una visita la passeggiata a mare e la Villa Durazzo-Pallavicini con lo straordinario parco di ispirazione romantica. Lasciando la città, si incontra prima Arenzano, antico borgo di origine romana attualmente rinomata località balneare frequentata non solo da genovesi. E poi Cogoleto che, con la sua passeggiata di 3 chilometri, vanta il primato di passeggiata più lunga del ponente genovese.

Alle spalle le pinete, i faggeti e la macchia mediterranea ricoprono un territorio caratterizzato dalla vicinanza con la dorsale appenninica, che arriva qui nel punto più vicino al mare. L’area fa parte del Parco Naturale Regionale del Beigua – Beigua Geopark (visita la sezione ‘Focus Monti’ all’interno del sito).

Le due cittadine offrono spiagge attrezzate e frequentate, splendide passeggiate lungomare e diversi ristoranti e strutture alberghiere. Sono praticabili sport acquatici e non solo, dal tennis all’arrampicata, fino all’ippica. Oltre alla presenza di due campi da golf.

A Levante

Nervi è l’ultimo quartiere a levante della città. Famosi i suoi Parchi a ridosso del mare e la passeggiata Anita Garibaldi, meraviglioso percorso pedonale sulla scogliera. Verso ponente si giunge al porticciolo di Nervi, verso levante agli scogli di Capolungo. Lasciando Genova, si incontra prima Bogliasco, il piccolo borgo di pescatori è oggi una deliziosa meta balneare e di soggiorno. Pochi chilometri oltre c’è Sori, borgo marinaro incastonato tra la spiaggia, la scogliera e le frazioni collinari, splendida cornice per la Rassegna del Jazz Tradizionale organizzata a Sori da più di vent’anni. E infine Pieve Ligure, un intrigo di strade e viottoli (le antiche creuze) arrampicati lungo la collina, dove le abitazioni si affacciano sul mare emergendo da ulivi, pini e buganvillea.

I tre borghi offrono spiagge di sassi e scogliere di accesso al mare, diversi ristoranti e strutture per l’accoglienza. Importanti gli impianti sportivi – a Bogliasco ci sono una piscina coperta, campi da tennis e da calcio di ottimo livello – e i Diving Center di Bogliasco e Sori che propongono interessanti immersioni nei fondali intorno al promontorio di Portofino.

Un itinerario classico per gli amanti del ciclismo è lungo la via Aurelia, specialmente nel tratto da Genova a Camogli. Mentre per quanto concerne il trekking, numerosi ed attrattivi sono gli itinerari “a due passi dal mare” presenti nel territorio di Bogliasco, Sori e Pieve Ligure.

Il porto di Genova

Il porto di Genova costituisce storicamente un accesso preferenziale al territorio ligure. I traghetti e le navi da crociera trasportano mediamente 3 milioni di passeggeri all’anno. Sei compagnie di traghetti e 14 compagnie di navigazione da crociera partono dal porto di Genova verso tutte le principali destinazioni del Mediterraneo.

Per maggiori informazioni visitate il sito della Stazione Marittima di Genova www.smge.it

___________________________________________________________________

MUMA – Istituzione Musei del Mare e della Navigazione

Galata Museo del Mare, il Castello d’Albertis Museo delle Culture del Mondo, il Museo Navale di Pegli e la Commenda di San Giovanni di Prè compongono un polo culturale di eccellenza sul tema del mare come veicolo di scambi culturali tra popoli e generazioni.

Il MuMA viene istituito nel 2005 per collegare queste realtà museali e monumentali – che dal Medioevo si dipanano fino ai giorni nostri – all’identità storica della città, all’accoglienza, alle peregrinazioni, alle esplorazioni, allo scambio di merci e di persone.

Il Galata Museo del Mare, primo Museo Marittimo del Mediterraneo, ha accolto 90.000 visitatori nel 2006. Narra la storia marinara dall’età del remo ai transatlantici tramite l’esposizione di opere, soluzioni multimediali e interattive e ricostruzioni in grandezza reale di imbarcazioni. Diecimila metri quadrati espositivi ospitano le fedeli ricostruzioni di una galea genovese del Seicento, di un brigantino – goletta dell’Ottocento, di un tuga di un piroscafo dei tempi dell’emigrazione e circa seimila oggetti originali dall’epoca di Cristoforo Colombo al Rex. La struttura museale è dotata di ampi spazi capaci di ospitare eventi e mostre temporanee, e propone interessanti laboratori didattici.

Da qualche tempo l’offerta del Galata si è arricchita della Commenda di San Giovanni di Prè, un complesso costituito da due chiese in stile romanico, una sovrapposta all’altra, oltre a una struttura su due piani che svolgeva la duplice funzione di “stazione marittima” del medioevo per chi partiva per la Terra Santa, e di ospedale per i pellegrini. Il bellissimo edificio, visibile nella sua totalità da via Gramsci di fronte al Galata Museo del Mare, è ben conservato e mantiene il suo aspetto romanico con la forza della pietra grigia di promontorio e la bellezza del campanile della sua chiesa. Particolarmente suggestivo l’allestimento interno in forma di “museo-teatro”, dove i documenti della storia diventano immagine e spettacolo. Sofisticate tecnologie, infatti, permettono di animare gli antichi muri facendo tornare in vita i personaggi dell’epoca che raccontano al visitatore le storie del loro tempo.

Ormeggiato in Darsena, proprio davanti al Galata, il Nazario Sauro S518 è un’attrazione per grandi e piccini. Il sommergibile, divenuto prima nave museo in Italia, ripropone attraverso installazioni multimediali la vita e le attività del personale nei momenti della navigazione, dell’attività in porto e di quella in bacino.

Tutte le informazioni sui siti:

www.galatamuseodelmare.it – www.castellodalbertis.it – www.museonavale.it

___________________________________________________________________

Il porto antico

L’area del Porto Antico, storica area di imbarco e sbarco delle merci e nel corso del ‘900 trascurata a favore degli spazi portuali più a ponente, è stata restituita alla città grazie all’opera di ristrutturazione iniziata nel 1992 e disegnata da Renzo Piano, che ha portato alla realizzazione di un vero e proprio polo di attrazione turistica con al centro l’Acquario di Genova, attualmente la sesta struttura museale più visitata in Italia (Dossier Musei Touring Club 2007).

L’Acquario di Genova, gestito da Costa Edutainment, è la struttura che presenta la maggiore varietà di ecosistemi acquatici in Europa. Foche, delfini, pinguini, squali, caimani, piranha, pesci di tutte le forme e colori accompagnano il visitatore in un emozionante percorso alla scoperta del mondo marino. 70 le vasche da osservare, 5 i percorsi possibili di visita e tantissime le attività proposte per bambini, ragazzi e scuole. Dall’escursione in battello alla scoperta dei delfini (www.delfinimetropolitani.it) alle iniziative dedicate ai ragazzi per conoscere l’Acquario di notte e dormire davanti alla vasca degli squali (www.acquariodigenova.it).

Oltre ad essere un fondamentale centro di attrazione turistica, L’Acquario svolge anche un importante ruolo di sensibilizzazione e divulgazione alla sostenibilità ambientale a livello nazionale e internazionale. L’edificio inoltre è dotato di spazi accessori dove possono trovare spazio eventi, conferenze e mostre temporanee.

___________________________________________________________________

I percorsi dell’Acquario di Genova
· Pianeta Acquario
Il viaggio attraverso l’Acquario e la Foresta dei Colibrì (durata media 2h 30′) e la Biosfera (durata media 45′) per immergersi negli ambienti più umidi ed affascinanti del mondo.· Acquario Guidato
L’esperto al tuo fianco per guidarti alla scoperta della più grande esposizione di biodiversità acquatica d’Europa (durata 1h e 30′ + visita libera).

· Acquario Segreto
Il percorso dietro le quinte per conoscere i segreti delle vasche dell’Acquario (durata 1h e 30′ + visita libera).

· Dall’Acquario all’Avventura della Navigazione
Il percorso che approfondisce il rapporto tra l’uomo e il mare sopra e sotto la superficie dell’acqua. Dall’Acquario (durata media 2h) al Galata Museo del Mare, il più grande Museo Marittimo del Mediterraneo (durata media 2h), 10.000 metri quadrati di spazio espositivo e 17 grandi sale che raccontano un emozionante viaggio nel tempo, dalle galee ai transatlantici.

· Dall’Acquario alla Scoperta della Scienza
Il percorso dedicato ai più giovani che unisce l’Acquario di Genova (durata media 2h) e La Città dei Bambini e dei Ragazzi (durata media 1h e 30′) per vivere la natura e sperimentare i segreti della scienza e della tecnologia.

___________________________________________________________________

La visita al Porto Antico si arricchisce con altre strutture gestite da Costa Edutainment, quali La città dei bambini e dei ragazzi (www.cittadeibambini.net), il più grande e il primo science centre in Italia dedicato ai bambini e ai ragazzi dai 2 ai 14 anni di età situato presso i Magazzini del Cotone e il Galata Museo del Mare, che con il Castello de Albertis e il Museo Navale di Pegli costituisce un vero e proprio polo museale dedicato al mare (www.galatamuseodelmare.it).

Inaugurata nel 1997 La città dei bambini e dei ragazzi, con oltre 100.000 visitatori annui si conferma essere la struttura nel suo genere più visitata in Italia. Si estende su tremila metri quadrati, pensati e realizzati “a misura di bambino”. Due grandi spazi rispettivamente per i bambini 3/5 e per i ragazzi 6/14 anni, una nuova area dedicata ai piccoli dai 2 ai 3 anni, 11 isole tematiche e 96 exhibit multimediali permettono di fare “piccole e grandi” scoperte utili a soddisfare la propria voglia di sapere e ad avvicinarsi alla scienza e alla tecnologia in modo divertente. Ogni mese la struttura propone nuove animazioni e laboratori per individuali e scolaresche.

All’interno dell’area del Porto Antico trovano la loro sede anche la Biblioteca De Amicis, dedicata ad un pubblico di bambini e ragazzi, il Museo Nazionale dell’Antartide, entrambi dotati di proposte didattiche per le scuole, la struttura della Biosfera e il Bigo ascensore panoramico. All’interno di Porta Siberia, ha sede il Museo Luzzati.

___________________________________________________________________

Il Museo Luzzati
Inaugurato nel 2001 negli spazi di Porta Siberia, porta ideata nel 1500 da Galeazzo Alessi e resa oggi all’originario splendore su progetto di Renzo Piano, il Museo Luzzati espone in mostre tematiche le opere di Emanuele Luzzati: disegni, illustrazioni, bozzetti, scenografie, modellini teatrali, film d’animazione. E organizza l’Archivio delle opere dell’artista genovese.

Il Museo è concepito come un laboratorio di sperimentazione continua: i suoi spazi ospitano laboratori didattici per imparare a realizzare scenografie, teatrini e personaggi. Vengono proposte proiezioni di film d’animazione e organizzati incontri, concerti, spettacoli teatrali e visite guidate.

Nel bookshop ad ingresso libero è possibile acquistare multipli, serigrafie, litografie, libri e dvd di film d’animazione. Esclusiva del bookshop del Museo sono le xilografie acquerellate a mano e le litografie su pietra del maestro Emanuele Luzzati.

Tutte le informazioni sul sito www.museoluzzati.it

___________________________________________________________________

Per maggiori informazioni visitate il sito www.portoantico.it e il sito dell’Acquario di Genova www.acquariodigenova.it